Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Text Size

Diritto amministrativo

Riordino del processo amministrativo.

DECRETO LEGISLATIVO 2 luglio 2010 , n. 104

Attuazione dell'articolo 44 della legge 18 giugno 2009, n. 69, recante delega al governo per il riordino del processo amministrativo. (10G0127)

ESTRATTO:

"Art. 1 Effettivita'

1. La giurisdizione amministrativa assicura una tutela piena edeffettiva secondo i principi della Costituzione e del diritto europeo.

 Art. 2 Giusto processo

1. Il processo amministrativo attua i principi della paritŕ delle parti, del contraddittorio e del giusto processo previstodall'articolo 111, primo comma, della Costituzione. 2. Il giudice amministrativo e le parti cooperano per larealizzazione della ragionevole durata del processo. -..........

 Art. 22 Patrocinio

1. Salvo quanto previsto dall'articolo 23, nei giudizi davanti aitribunali amministrativi regionali e' obbligatorio il patrocinio diavvocato.2. Per i giudizi davanti al Consiglio di Stato e' obbligatorio ilministero di avvocato ammesso al patrocinio innanzi allegiurisdizioni superiori.3. La parte o la persona che la rappresenta, quando ha laqualita' necessaria per esercitare l'ufficio di difensore con procurapresso il giudice adito, puo' stare in giudizio senza il ministero dialtro difensore.  .....

 Art. 30 Azione di condanna

1. L'azione di condanna puo' essere proposta contestualmente adaltra azione o, nei soli casi di giurisdizione esclusiva e nei casidi cui al presente articolo, anche in via autonoma. 2. Puo' essere chiesta la condanna al risarcimento del dannoingiusto derivante dall'illegittimo esercizio dell'attivita'amministrativa o dal mancato esercizio di quella obbligatoria. Neicasi di giurisdizione esclusiva puo' altresi' essere chiesto ilrisarcimento del danno da lesione di diritti soggettivi. Sussistendowww.federalismi.it 35i presupposti previsti dall'articolo 2058 del codice civile, puo'essere chiesto il risarcimento del danno in forma specifica. 3. La domanda di risarcimento per lesione di interessi legittimie' proposta entro il termine di decadenza di centoventi giornidecorrente dal giorno in cui il fatto si e' verificato ovvero dallaconoscenza del provvedimento se il danno deriva direttamente daquesto. Nel determinare il risarcimento il giudice valuta tutte lecircostanze di fatto e il comportamento complessivo delle parti e,comunque, esclude il risarcimento dei danni che si sarebbero potutievitare usando l'ordinaria diligenza, anche attraverso l'esperimentodegli strumenti di tutela previsti. 4. Per il risarcimento dell'eventuale danno che il ricorrentecomprovi di aver subito in conseguenza dell'inosservanza dolosa ocolposa del termine di conclusione del procedimento, il termine dicui al comma 3 non decorre fintanto che perdura l'inadempimento. Iltermine di cui al comma 3 inizia comunque a decorrere dopo un annodalla scadenza del termine per provvedere. 5. Nel caso in cui sia stata proposta azione di annullamento ladomanda risarcitoria puo' essere formulata nel corso del giudizio o,comunque, sino a centoventi giorni dal passaggio in giudicato dellarelativa sentenza. 6. Di ogni domanda di condanna al risarcimento di danni perlesioni di interessi legittimi o, nelle materie di giurisdizioneesclusiva, di diritti soggettivi conosce esclusivamente il giudice amministrativo. ..."

Scarica il codice amministrativo completo

Progetto web di
Vai a inizio pagina

Autenticati/Registrati

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Se vuoi saperne di piĂą o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: Per saperne di piĂą...

Acconsento di ricevere cookies da questo sito:

EU Cookie Directive Module Information